FUTURE USA IN RECUPERO DOPO DATO SUL PIL

26 Settembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani recuperano dopo la pubblicazione dei dati definitivi relativi al secondo trimestre dell’anno.

Sul fronte macroeconomico, il dato definitivo sul PIL del secondo trimestre ha sorpreso al rialzo segnando un +3,3% rispetto alla precedente rilevazione del +3,1% (preliminare). Si tratta di una netta accelerazione al rialzo rispetto al +1,4% del primo trimestre.

A borsa appena aperta saranno resi noti i dettagli sulla fiducia dei consumatori rilevata dall’Universita’ del Michigan per il mese di settembre (dato rivisto). Le attese sono per un numero molto vicino a quello precedente, 88,5 contro 88,2. Solo uno scostamento sostanziale dalle previsioni dovrebbe influenzare il comparto equity.

Alle 14:36 (le 8:36 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 1.30 punti (-0,13%), a 996,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di 1,00 punto (-0,04%) a 1.318,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 5 punti (+0,05%) a 9.285 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,09%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA