FUTURE USA: IL MERCATO CI CREDE E PROVA A SALIRE

24 Novembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 24 novembre – A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono in terreno positivo.

In assenza di dati macroeconomici di rilievo, il mercato rimarra’ concentrato sulle tensioni internazionali causate dal terrorismo e su alcune indicazioni provenienti dal fronte societario.

Da domani e per il resato della settimana arriveranno segnali piu’ chiari. Prima il dato rivisto sul PIL del terzo trimestre, poi la fiducia dei consumatori e infine gli ordini dei beni durevoli seguiti dai numeri sulla vendita di case nuove ed esistenti, dovrebbero fornire un quadro piu’ chiaro agli investitori.

Per quanto riguarda le previsioni sui prossimi trimestri delle societa’, sono attesi alcuni importanti appuntamenti.
Attenzione a Nokia che incontrera’ a Dallas la comunita’ finanziaria. La scelta e’ invece rucaduta su New York per Xerox e su San Jose (California per Novellus Systems.

Sul fronte valutario da registrare il proseguimento della fase di recupero del dollaro che scende anche se solo per poco sotto quota 1,18 contro euro (XEU). Tiene sopra quota 109 lo yen giapponese (XJY).

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 4.70 punti (+0,45%), a 1041,00 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 7,50 punti (+0,54%) a 1.386,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 50 punti (+0,52%) a 9.683 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,19%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA