FUTURE: TORNA LA PAURA
E IL MERCATO SCENDE

17 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

A 2 ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street i future sugli indici Usa mantengono un’impostazione nettamente ribassista.

Oggi si rischia la guerra e la definitiva spaccatura del consiglio di sicurezza dell’ONU. A farne le spese sono gli investimenti nel comparto azionario. Recuperano i titoli di Stato e sale l’oro.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 cede 5,10 punti (-0,61%) a 828,00 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq perde 8 punti (-0,77%) a 1029,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 79 punti (-1,00%) a 7.771 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 101,28 e rendimenti al 3,65%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA