FUTURE: SUI MERCATI PESANO DOLLARO E PETROLIO

22 Febbraio 2005, di Redazione Wall Street Italia

A quasi due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici Usa sono negativi.

Sui mercati pesano in rincaro del petrolio, ai massimi dal 27 gennaio, e la debolezza del dollaro. Il prezzo del greggio in questo momento e’ in progresso di $1.22 a $49.57 al barile. A favorire l’apprezzamento del petrolio e’ l’ondata di cattivo tempo che colpisce sia l’Europa che gli Stati Uniti.

Nel frattempo il dollaro continua a perdere terreno nei confronti delle monete internazionali, scendendo verso importanti livelli tecnici. Sul biglietto verde pesano le crescenti preoccupazioni che le banche centrali dei paesi esteri intendano ulteriormente diversificare le proprie riserve, riducendo quelle in dollari. Il cambio con l’euro e’ ora 1.3193.

Passando alla cronaca societaria, sotto i riflettori il settore retail. Il colosso dei prodotti per la casa Home Depot ha riportato una crescita degli utili trimestrali, centrando le stime degli analisti. Target ha alzato le previsioni sui risultati del prossimo trimestre mentre Winnie-Dix ha fatto richiesta di ammissione al procedimento di amministrazione controllata.

Sul fronte economico, alle 16:00 ora italiana saranno diffusi i dati di febbraio sulla fiducia dei consumatori. Le attese sono per un calo a quota 102.9 dai 103.4 punti di gennaio.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.27% contro il 4.26% della chiusura di venerdi’. L’oro e’ in aumento di $4.7 a $433.1 all’oncia.

Alle 13:45 (le 7:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 5.4 punti (-0.45%) a 1196.9 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 arretra di 12.5 punti (-0.82%) a 1504.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 52 punti (-0.48%) a 10745 punti.