FUTURE: L’OTTIMISMO ARRIVA DALL’HI-TECH

29 Marzo 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono positivi.
La ventata di ottimismo sull’azionario e’ arrivata dal comparto tecnologico.

Pasquale Pistorio, a.d del colosso dei chip STMicroelectronics, ha dichiarato che per il 2004 prevede una crescita dell’industrai dei semiconduttori nella misura del 20%, al du sopra delle stime del 19% elaborate dalla Semiconductor Industry Association (SIA).

Il mercato dovrebbe prendere una direzione piu’ chiara dopo la pubblicazione di alcuni importanti dati macroeconomici attesi questa settimana.

Nelle prossime giornate saranno diffuse le cifre su Fiducia dei Consumatori, Ordini alle Fabbriche, Chicago PMI, ISM Manifatturiero e, soprattutto, Rapporto sull’Occupazione.

Cresce inoltre l’attesa sulle decisioni dell’OPEC, che saranno annunciate il 31 marzom, sulle quote di produzione di greggio e per l’incontro di giovedi’ della BCE sui tassi d’interesse.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 5.50 punti (+0.50%) a 1.111,6 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 arretra di 10 punti (+0.70%) a 1.429.5 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 54 punti (+0.53%) a 10.233.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 3.85%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2121.