FUTURE DEBOLI MA CON TENDENZA AL RECUPERO

13 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

A tre ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa procedono in ordine sparso. Leggermente positivi S&P e Nasdaq, in rosso il Dow.

Sul fronte macroeconomico, la settimana si chiude con il dato preliminare sulla fiducia dei consumatori per il mese di giugno e con l’indice dei prezzi alla produzione per il mese di maggio.

Entrambi i dati sono importanti sia per quanto riguarda le aspettative sulla politica monetaria che per indicare un percorso realistico di ripresa dell’economia reale.

Dopo la chiusura del mercato ieri Adobe, Oracle e CMGI (l’azienda che controlla Altavista) hanno presentato le rispettive trimestrali. Mentre le prime due hanno battuto le attese degli analisti, la terza ha delusa sul fronte dell’EPS, riportando per altro una crescita del fatturato del 240%.

Alle 12:30 (le 6:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 0,10 punti (+0,01%), a 1000,70 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 0,50 punti (+0,04%), a 1.233,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 1 punto (-0,01%), a 9.211 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 104,07 e rendimenti al 3,13%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA