FUSIONE NASDAQ-AMEX IN PERICOLO

18 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’alleanza tra il NASD – National Association of Securities Dealers – e l’American Stock Exchange potrebbe finire presto.

Il Wall Street Journal sostiene infatti che la fusione creatasi nel novembre 1998 non ha portato i vantaggi sperati e il NASD – la societa’ madre del Nasdaq Stock Exchange – starebbe cercando un acquirente per Amex.

La fusione Amex-Nasdaq era mirata a combinare due dei principali metodi di contrattazione dei titoli: quello ad asta competitiva utilizzata dall’ Amex e dal Nyse e quello del Nasdaq in cui varie societa’ di brokeraggio creano un mercato per un determinato titolo.

L’amministratore delegato dell’American Stock Exchange, Sal Sodano, starebbe ora considerando altre alleanze – come ad esempio quella con il New York Mercantile Exchange – che permettano alla borsa di sopravvivere indipendentemente dal NASD.

Parte dell’iniziativa comprende la ristrutturazione da $25 milioni del quartier generale e l’investimento da $30 milioni per rendere le operazioni di scambio completamente elettroniche entro il 2002.