FTX, il ceo di Binance rifiuta l’offerta di Alameda di acquistare i token FTT

8 Novembre 2022, di Gianmarco Carriol

Il ceo di Binance Changpeng Zhao non è interessato a vendere i token di FTX liquidati della sua azienda ad Alameda.

“Penso che rimarremo nel libero mercato”, ha scritto lunedì su Twitter rispondendo a una domanda sul potenziale coinvolgimento di Alameda. Il ceo di Alameda, Caroline Elison, ha offerto pubblicamente l’acquisto di tutti i token FTT che Binance intende scaricare per $ 22 a pezzo domenica, per limitare l’impatto della liquidazione sul mercato.

Tuttavia, la risposta di CZ segnala che Binance probabilmente seguirà il suo piano originale di vendere lentamente i token dell’exchange rivale nei prossimi mesi sul mercato aperto, piuttosto che over-the-counter.

L’uscita completa di Binance da FTT è, secondo CZ, una risposta a “recenti rivelazioni che sono venute alla luce” su FTX, che secondo lui ha fatto pressioni “contro altri attori del settore alle loro spalle”.

Il linguaggio cauto del miliardario ha avuto un effetto importante sul mercato: oltre a far scendere il token FTX del 10% in valore, ha anche stimolato prelievi di criptovalute di massa da FTX per quello che sembra panico da parte dei clienti sullo stato dei loro fondi. Sembra che Binance abbia registrato afflussi netti più o meno equivalenti nelle ultime 24 ore, secondo i dati di Nansen.

Il ceo di FTX Sam Bankman Fried non ha accolto con favore le parole di CZ, affermando su Twitter venerdì che “un concorrente” stava prendendo di mira il suo exchange con “voci false”. “FTX ha abbastanza per coprire tutte le partecipazioni dei clienti”, ha affermato. “Abbiamo elaborato tutti i prelievi e continueremo ad esserlo”.

Alcuni credono che l’annuncio di CZ di domenica sia stato orchestrato per suscitare il panico intorno a FTX in un momento in cui il sentimento pubblico nei confronti di Sam Bankman Fried era relativamente basso, mentre si stavano diffondendo voci sulla scarsa situazione finanziaria della consociata Alameda Research. Tuttavia, CZ nega che l’annuncio della sua azienda sia stato parte di qualsiasi tipo di “cospirazione” contro FTX, o che sia in una “lotta” con il suo CEO. “Mi dispiace deludere, ma spendo le mie energie per costruire, non per combattere”, ha detto lunedì. “Suggerisco altri facciano lo stesso.”