Criptovalute, Bankman-Fried smentisce le voci di insolvenza di FTX

8 Novembre 2022, di Gianmarco Carriol

Nel fine settimana sono circolati rumor che hanno messo in dubbio la solvibilità dell’exchange di criptovalute FTX del miliardario Sam Bankman-Fried, Quest’ultimo ieri ha smentito le indiscrezioni con un post su Twitter:

“FTX va bene. Gli asset vanno bene. La società ha abbastanza per coprire tutte le partecipazioni dei clienti. Non investiamo i beni dei clienti (nemmeno in Treasury). Abbiamo elaborato tutti i prelievi e continueremo a farlo”.

La scorsa settimana, CoinDesk ha rivelato che il bilancio della società sorella di FTX, Alameda Research, era caricato con il token di scambio nativo FTT di FTX. Ciò ha portato a un vivace scambio di battute tra il ceo di Alameda Caroline Ellison e il ceo  di Binance Changpeng “CZ” Zhao, anche lui un considerevole proprietario del token FTT. Zhao ha detto che il suo exchange avrebbe iniziato a liquidare qualsiasi FTT rimanente che aveva nei suoi libri contabili. Ellison ha risposto che Alameda era pronta ad acquistare per $ 22 ciascuno (all’incirca il prezzo all’epoca) qualsiasi importo di FTT che Binance volesse scaricare.

“Mi piacerebbe se potessimo lavorare insieme per l’ecosistema”, ha scritto Bankman-Fried nel suo tweet di ieri.

Il token FTX (FTT) è stato recentemente scambiato a $ 22,81. Finora questo mese è sceso del 14%.