Forum Ambrosetti al via: intervengono Renzi e Padoan

2 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Comincia questa mattina alle 11 e 30 l’intervento del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nella cornice esclusiva del Forum Ambrosetti di Cernobbio, per la consueta serie in presenza della crème della classe finanziaria e accademica. Anticipati, rispetto alla consuetudine del Forum che dedica all’Italia la sua terza e ultima giornata, gli interventi del premier e del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, in partenza stasera per il G20 cinese di Hangzhou. Nella giornata odierna i temi caldi saranno le grandi sfide internazionali dello scacchiere mondiale: gli sviluppi nell’area Mediorientale in presenza del punto di vista dell’Arabia Saudita, le strategie della Russia a confronto con esponenti del governo di Mosca, il punto sull’economia globale arricchito dell’intervento del ministro Padoan.
Domani, invece, il dibattito si scalderà sui temi europei, segnati negli ultimi due mesi dall’esito del referendum sulla Brexit, le cui conseguenze appaiono ancora in via definizione viste le incognite che avvolgono i termini dell’accordo che sarà stretto fra Regno Unito e Ue. Le sfide innanzi all’Europa saranno discusse dal primo vice presidente Ue Frans Tiemmermans e dal senatore a vita Mario Monti. Restano ancora aperte molte questioni sul futuro dell’euro, una creazione ancora incompleta che in passato ha mostrato debolezze e rischio di rottura: ne parleranno il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem e il Commissario per l’euro, Valdis Dombrovskis. Verranno poi trattate, come esempi positivi d’implementazione delle riforme da sempre sponsorizzate da Bruxelles, i casi dell’Irlanda e della Polonia.
Chiuderà i dibattiti una terza giornata che, come sempre, sarà dedicata alle questioni nazionali. A partire dalla crisi dei migranti nella quale l’Italia si trova in una scomoda posizione rispetto agli alleati europei; commenterà la situazione il ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Non mancheranno anche le rappresentanze dell’opposizione e delle parti sociali, con gli interventi del leader della Lega, Matteo Salvini e del segretario della Cgil, Susanna Camusso; presenti, fra gli altri anche i ministri Orlando, Poletti, Giannini, Boschi e Calenda e il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

Il Liveblog è terminato

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201611:30

Così il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan nel corso del suo intervento al Workshop Ambrosetti, in vista del G20 che si terrà in Cina nel fine settimana: “Occorre che tutti i leader e i policy maker si mobilitino: siccome le ragioni della crisi sono profonde e complesse bisogna non solo usare tutti gli strumenti a disposizione, ma anche adoperare tutti gli sforzi per farlo in modo coordinato”. Secondo il ministro, “i Paesi devono coordinarsi tra loro non per fare le stesse cose ma per tenere conto di cosa fanno gli altri Paesi, affinchè queste cose siano efficaci”. Misure prese dei singoli Paesi senza coordinarsi “sono meno efficaci rispetto a quelle coordinate”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201611:32

Padoan sulla legge di stabilità: La legge di stabilità “avrà spazi e risorse disponibili per la crescita e ricorreremo a un uso selettivo, motivato e mirato” delle risorse, “a sostegno della crescita, della produttività e delle competitività. Ci aspettiamo che le imprese possano approfittarne al meglio, mi auguro quello che facciamo sia anche utile. Il governo può fare la sua parte su riforme e semplificazione ma sta alle imprese approfittarne”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201611:33

Padoan: nella legge di bilancio 2017 “sarà confermata la riduzione dell’Ires” e “sta alle imprese approfittarne”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201611:47

Padoan: “La legge di bilancio di cui abbiamo cambiato la struttura ed il nome in legge di stabilità, sarà presentata ad ottobre e conferma gli obiettivi di politica economica del governo fin qui adottati”. Sarà “sostegno alla finanza pubblica e sostegno alla crescita”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201611:51

I non performing loans non sono un problema soltanto per il settore bancario italiano. Lo ha detto il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan intervistato dalla Cnbc. Padoan ha poi escluso un salvataggio delle banche da parte dei contribuenti in stile bail out, ricordando che i “bailout sono assolutamente esclusi nel sistema europeo”, affermando anche che l’Italia non ricorrerà all’ESM, ovvero il Meccanismo Europeo di Stabilità, detto anche fondo salva-stati. “La crescita sta migliorando, ma ovviamente è deludente” e “la politica deve fare di più, dobbiamo mobilitare tutti gli strumenti”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201612:29

“Mi auguro che l’aumento di capitale del Monte dei Paschi di Siena possa concludersi entro l’anno”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, nel suo intervento al Forum Ambrosetti in corso a Cernobbio.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201612:30

Matteo Renzi a Cernobbio: In Italia “c’è un’unica chiave, un’unica parola d’ordine: ridurre la pressione fiscale. In altri Paesi il ragionamento sull’abbassamento delle pressione fiscale può essere oggetto di discussione tra le forze politiche, in Italia no”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201612:31

Renzi a Cernobbio:”Il fatto che l’Italia vada meglio degli altri anni è assolutamente un dato di fatto. L’Italia prosegue una lunga marcia: il 2016 si chiuderà meglio del ’15, che si è chiuso meglio del ’14, che si era chiuso meglio del ’13, che si era chiuso meglio del ’12. E’ un dato inoppugnabile che anche i dati di oggi confermano. So che andare meglio non significa andare bene, questo non basta”. Ancora: “la caduta avuta dall’Italia” negli anni passati “ha visto il ciclista rialzarsi e tornare in gruppo, ma non siamo ancora alla testa del plotone. Abbiamo recuperato il gruppo ma c’è ancora molto da fare”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201613:26

Così Renzi da Cernobbio sulle banche: “c’è stata una grande sottovalutazione negli anni scorsi, non solo dalla politica ma di larga parte del gruppo dirigente: l’accademia, il giornalismo, gli imprenditori, i banchieri stessi”. Ma ora “ci sono le condizioni, anche grazie al lavoro del Fondo Atlante perché il tema delle banche possa essere affrontato nei prossimi mesi in via definitiva”, seguendo due direttive in particolare: “I politici devono stare fuori” dalle banche, e queste “devono aggregarsi” perché “ci sono più poltrone che filiali e questo non aiuta”. “La politica è la maggiore responsabile, ha pensato di poter continuare ad avere un impatto fortissimo sul mondo delle banche. E ogni riferimento a Siena o ad alcune banche popolari è puramente voluto. Ma accanto a questo c’è la consapevolezza che il nostro sistema bancario è assai più solido di come viene raccontato”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201613:27

Così Padoan su come agirebbe il Tesoro nell’aumento di capitale di Mps. Il Tesoro è primo azionista di Mps con circa il 4%. “La valutazione dell’aumento è complessa. Quando ci saranno tutti i dettagli decideremo”.

Laura Naka Antonelli 2 Settembre 201614:35

Renzi: “Non ne parlo più. So perfettamente cosa farò, ma non lo ripeterò”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, interrogato al Forum Ambrosetti su quali saranno le sue reazioni in caso di vittoria del No al referendum costituzionale.