FOREX: DOLLARO IN DEPREZZAMENTO SU EURO

14 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia
*Questo documento e’ stato preparato da MPS Capital Services ed e’ rivolto esclusivamente ad investitori istituzionali ovvero ad operatori qualificati, così come definiti nell’art. 31 del Regolamento Consob n° 11522 del 1° luglio 1998 e successive modifiche ed integrazioni. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

WSI) – Tassi di interesse: in area Euro i tassi di mercato sono rimasti pressoché stabili sul tratto a lungo termine, mentre hanno registrato un lieve rialzo sul tratto a due anni. I listini azionari hanno invece registrato un forte rialzo sulla scia dei listini d’Oltreoceano. I depositi presso la Bce continuano a salire (164 Mld€ da 155 Mld€ di venerdì). La Banca Centrale ha inoltre annunciato che fino a ieri sono stati acquistati 162 Mln€ di covered bond.

Il presidente della Bce durante un suo intervento a Monaco ha dichiarato che non è troppo presto per valutare una strategia di “exit strategy” dalle misure straordinarie adottare per rilanciare l’economia. Trichet ha inoltre ammonito le banche commerciali affinché concedano credito ad imprese e famiglie. In Italia oggi ci sarà l’asta da 3-3,75 Mld€ della terza tranche del Bpt 2014, 1-2 Mld€ di due titoli non più in corso di emissione, ovvero 21° tranche Btp agosto 2016 e 15° tranche Btp febbraio 2018.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Negli Usa tassi di mercato in sensibile rialzo sulla scia del recupero dei listini azionari, sostenuti soprattutto dal comparto finanziario dopo una serie di revisioni al rialzo delle prospettive del mercato equity da parte di diversi analisti. In particolare Meredith Whitney (celebre per aver segnalato nel 2007 le difficoltà nel comparto bancario) ha dichiarato di attendersi risultati superiori alle attese nel corso della pubblicazione della trimestrale di Goldman Sachs fissata proprio per oggi.

Scenari più ottimisti sul mercato azionario sono stati tracciati anche da parte del responsabile del comparto azionario di Barclays oltre che da Barton Biggs, ex strategist di Morgan Stanley. E’ migliorato così il clima tra gli operatori in attesa di conferme dei dati trimestrali che questa settimana interesseranno diverse banche: oltre a Goldman Sachs anche JpMorgan e Bank of America.

Oggi sono attesi anche importanti dati macro tra cui le vendite al dettaglio di giugno, importanti per meglio definire le stime sul Pil del secondo trimestre. Complessivamente viene confermato il trend per ora laterale che a giorni alterni riporta gli indici in territorio positivo o negativo da inizio anno, dopo il forte recupero del secondo trimestre. Sul comparto decennale confermato il supporto a 3,25%.

Valute: Dollaro in deprezzamento questa mattina vs. Euro, confermando ancora una volta la correlazione inversa con l’andamento del mercato azionario. Stante la conferma anche del trading range 1,3750/1,42, per oggi la prima resistenza si colloca a 1,4070. Yen in deprezzamento in seguito al forte rimbalzo delle borse asiatiche nel corso della notte. Verso Dollaro il livello di supporto da monitorare si colloca a 91,80, la resistenza più vicina a 93,60. Verso Euro il supporto si colloca a 127,70, mentre le resistenze a 130,90 e 131,60.

Materie Prime: chiusura leggermente negativa per il greggio Wti (-0,3%) a circa 60$, in una sessione molto volatile che aveva visto il prezzo precipitare fino a 58,30$ nel corso della seduta. In forte calo il gas naturale (-3,3%). Andamento contrastato per i metalli industriali, positivi i preziosi con oro ed argento in rialzo dell’1,1%. Tra gli agricoli forte rialzo del grano (+4,9%) sulla speculazione che gli agricoltori Usa ridurranno l’offerta dopo il recente calo delle quotazioni dovute al buon andamento della mietitura. In forte calo la soia (-3,3%).

Copyright © Servizio Market Strategy MPS Capital Services per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved