Fondi sovrani e Bce comprano bond spagnoli e italiani

18 Agosto 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Secondo le ultime voci di mercato la Banca Centrale europea sarebbe tornata ad acquistare bond spagnoli e italiani per sostenere i due paesi in diffcilta’, aumentando la fiducia nella loro capacita’ di rifinanziare il debito.

Insieme all’istituto di Francoforte – sempre stando ai rumor – anche alcuni fondi sovrani cosi’ come aziende iberiche e italiane starebbero facendo acquisti simili sul mercato secondario.

Si attendono conferme e annunci ufficiali.

La moneta unica ha raggiunto i massimi di tre mesi nei confronti del biglietto verde e guadagna terreno contro le principali rivali. In Usa il cambio euro/dollaro si e’ attestato a $1,4516 ai massimi del 27 luglio. La moneta unica si e’ poi consolidata in area 1,4488, per un aumento dello 0,57%.

Secondo gli analisti tecnici in caso di ribassi bisognera’ stare attenti al supporto importante in area $1,4250, che rappresenta i minimi toccati il 15 agosto. Mentre al rialzo il livello da tenere d’occhio e’ $1,4535, i massimi testati il 27 luglio.

Con ogni probabilita’ la Bce fara’ leva sul rimbalzo dell’euro nei confronti del dollaro, servendosi del rafforzamento della valuta come prova del fatto che la crisi del debito sovrano e’ ormai alle spalle.

Intanto lo spread fra i rendimenti dei titoli di stato italiani a 10 anni e gli omologhi tedeschi ha toccato i minimi di un mese a quota 269 punti (vedi grafico), prima di risalire a 276 punti. Il 4 agosto scorso sfiorati i massimi di 400 punti base.
[ARTICLEIMAGE]
Secondo le stime degli analisti la Bce arrivera’ a comprare fino a 1.200 miliardi di dollari di titoli di stato iberici e italiani.