FONDI: MORNINGSTAR NOMINA I GESTORI 2001

4 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

La nota societa’ di rating sui fondi di investimento nel mondo, Morningstar, Inc., ha consacrato i “money manager dell’anno” 2001 nei settori azionario e obbligazionario.

Lo ha annunciato questa mattina in esclusiva mondiale sulla rete televisiva finanziaria CNBC.

Morningstar ha usato tre parametri principali:

– capacita’ di garantire un ritorno totale eccellente nel lungo periodo

– interesse ad allineare i propri interessi a quelli degli azionisti

– coraggio di mantenere il portafoglio anche in condizioni difficili per produrre performance superiori nel lungo periodo.

Nel settore Azionario USA il vincitore e’ William Nygren (Oakmark Select), con un ritorno totale del 26,06% nel 2001 e uno del 26,75% negli ultimi 5 anni (nello stesso periodo l’S&P 500 ha segnato un guadagno del 16,08%).

Filosofia: Nygren cerca titoli trattati almeno al 60% in meno di quello che un investitore razionale sarebbe disposto a pagare.

Nel settore dei fondi a portafoglio internazionale vincono Jean-Marie Eveillard e Charles de Vaulx (First Eagle SoGen Global), con un ritorno del 10,45% nel 2001 (il fondo e’ vecchio di 2 anni e mezzo).

Filosofia: comprano titoli con una forte protezione sui minimi, e se non riescono a trovarli rimangono sul mercato monetario o sui bond.

Tra gli altri candidati di quest’anno in questa categoria c’erano Richard Pell e Rudolph-Riad Younes (Julius Baer International Equity), Andrew McDermott, Staley Cates, e Mason Hawkins (Longleaf Partners International) e David Herro and Michael Welsh (Oakmark International Small Cap).

Nel settore obbligazionario il vincitore e’ Bob Rodriguez (FPA New Income), che e’ riuscito a garantire nel 2001 un ritorno totale pari al 12,33%.

Filosofia: tiene sempre una porzione di obbligazioni aggiustate all’inflazione (inflation-protected bonds) e seleziona con cura certosina i bond ad alto rischio.