FONDI: LA CORSA DEGLI ETICI, DAL 93 NELLA UE +339%

21 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Continua a correre il mercato dei fondi etici in Europa che dal 1993 ad oggi non ha conosciute battute d’arresto.

Secondo uno studio condotto da E.Capital Partner aggiornato a gennaio 2003, dagli 85 fondi operanti nel 1993 nel Vecchio Continente si è passati ai 373 del 2002, con una crescita di circa il 339%.

A dispetto della crisi dei mercati finanziari – rileva l’indagine – la corsa dei fondi etici non si è arrestata neanche nell’anno appena trascorso che ha visto il numero dei fondi aumentare di 50 unità (+15,48%), dai 323 del 2001 ai 373 del 2002.

Anche per quanto riguarda il patrimonio gestito in Europa si sono registrati tassi di crescita positivi: tra il 2001 ed il 2002, infatti, l’importo di ‘asset under management’ é salito del 16,3% passando dai 13,319 miliardi di euro del 2001 ai 15,487 del 2002.

Questa crescita – spiega in una nota E.Capital Partners – assume una valenza maggiore se si considera che oltre il 90% di questi fondi sono azionari: dall’analisi sono esclusi i patrimoni istituzionali investiti secondo criteri Sri, che in Europa superano i 400 miliardi di euro.

Per quanto riguarda poi il nostro mercato – evidenzia lo studio – i fondi etici italiani gestiscono complessivamente 1,342 miliardi di euro, l’8,7% del totale degli ‘asset under management’ in Europa.

La dimensione media di questi fondi si aggira intorno ai 61 milioni di euro, valore che – secondo E.Capital Partenrs – “crescerà considerando che gran parte di essi hanno meno di 12 mesi di vita”.

La parte del leone è però rappresentata da 5 paesi: Inghilterra, Lussemburgo, Olanda, Belgio e Francia che raccolgono il 45% degli ‘asset under management’. L’Inghilterra risulta essere la più ‘etica’, con una quota di asset under management pari a 5,514 miliardi di euro, il 35,6% del totale.

Bisogna poi precisare che i fondi operanti in Lussemburgo (61) fanno spesso capo a società di gestione estere e sono spesso distribuiti in tutti gli altri paesi.

“Il mercato dei fondi etici – ha spiegato Paolo Sardi, director di E.Capital Partners – ha subito una grande accelerazione negli ultimi 10 anni. Sono i fondi più giovani, soprattutto quelli con una operatività inferiore ai 5 anni, a raccogliere il maggior numero di sottoscrizioni da parte del pubblico di risparmiatori. Questo, forse, perché sono percepiti come meglio strutturati e ‘pensati’ rispetto a quelli apparsi sul mercato ormai più di 20 anni fa”.

Leggermente diversa è la composizione della classifica se si rapportano gli asset gestiti dai fondi etici al patrimonio totale dei fondi. In questo caso, infatti, i risparmiatori più attenti a che i propri risparmi finanzino le aziende rispettose dei principi etico-sociali sono quelli svedesi, seguiti da quelli belgi, olandesi e inglesi.

In Svezia il rapporto tra ‘asset under management’ dei fondi etici e quelli di tutti gli altri fondi arriva circa all’1,92%, mentre altri paesi oscilla tra l’1,49% della Gran Bretagna e l’1,87% del Belgio.

L’Italia é ferma ad un rapporto di 0,362%. “Il dato italiano – conclude paolo Sardi – assieme a quello di tutti gli altri paesi europei, in cui il rapporto tra patrimonio gestito dai fondi etici e patrimonio complessivo del settore fondi è inferiore a 1, ci permette di ipotizzare un’ulteriore crescita del segmento dei fondi etici, anche tenuto conto del peso che questo tipo di investimento assume negli Usa, dove il Sri è nato, che supera il 13% per i fondi reali”.

Ecco di seguito una tabella dove sono evidenziati i fondi etici italiani:

Gestielle etico azionario Global Equity – Gestielle etico bilanciato Balanced – Gestielle etico obbligazionario Euro-denominated Bond – Mellon Ethical index tracker Pan european equity – Ethical index euro Pan european equity – SanPaolo Azionario intl.etico Global Equity – SanPaolo obbligazionario estero etico Global bond – SanPaolo obbligazionario etico Euro-denominated bond – Bpl multifondo Global-Balanced – Geo Eur.ethical Pan European Equity – Previambiente-Fondo pensione Pan European Equity – Star Social responsible fund Private Equity – Investietico Real Estate.