FLEETBOSTON CHIUDE ROBERTSON STEPHENS

15 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

FleetBoston (FBF – Nyse), il settimo gruppo bancario degli Stati Uniti, ha deciso di chiudere Robertson Stephens, una delle principali banche d’affari del Paese.

Robertson Stephens può contare infatti, su 33 anni di storia, con investimenti concentrati soprattutto nel settore teconologico, che ne hanno fatto la fortuna (tra gli investimenti più noti quello in SunMicrosystems), ma che, negli ultimi anni, ne hanno causato il declino.

Il fatturato della banca d’affari raggiunse $1,6 miliardi nel 2000, con un utile di $218 milioni. Un anno dopo le vendite erano scese del 71% e il bilancio era passato in rosso, con una perdita di $61 milioni.