Fitch promuove l’Italia e bacchetta Usa: “Rischia di perdere tripla A”

9 Gennaio 2019, di Alessandra Caparello

Italia meglio degli Usa. A dirlo l’agenzia di rating Fitch che oggi in una nota, a firma del responsabile globale dei rating sovrani James McCormack, si dice positivamente sorpresa dai recenti sviluppi del nostro paese. Fitch a fine agosto ha pubblicato un warning su un possibile downgrade assegnando un outlook negativo al rating italiano, ma oggi è arrivata una svolta.

“Le cose negli ultimi mesi si sono sviluppate un po’ meglio di come ci aspettavamo”.

Così McCormack riferendosi al miglioramento del rapporto con la Commissione europea. Se l’Italia ha che da festeggiare dall’altra parte del mondo invece no. Sempre Fitch difatti ha sottolineato che gli Stati Uniti rischiano di perdere la tripla A e questo a causa dello shutdown, il blocco delle attività amministrative negli Stati Uniti entrato nel 19esimo giorno.

Se guardiamo ai numeri dell’ufficio di bilancio del Congresso possiamo vedere i livelli del debito che si muovono più in alto, e gli interessi del governo degli Stati Uniti che si muovono decisamente più in alto nel prossimo decennio.

Così James McCormack alla Cnbc.

“Ci deve essere un qualche tipo di aggiustamento fiscale per compensare ciò altrimenti il deficit stesso si sposta più in alto e si prende in prestito denaro per pagare gli interessi sul debito pubblico. Il che significa un deterioramento fiscale significativo.

Parlando più tardi ad un evento a Londra, McCormack ha continuato:

Se questa chiusura continua fino al 1° marzo e il tetto del debito diventa un problema mesi dopo, potrebbe essere necessario iniziare a pensare al quadro politico, all’incapacità di passare un bilancio …. e e tutto questo è coerente con la tripla A”.