Fisco: entrate aumentano ancora, ma debito al record

6 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Entrate tibutarie in aumento rispetto all’anno scorso ma debito pubblico sempre ai massimi storici.

Nei primi cinque mesi del 2015 il gettito erariale è risultato pari a 151,680 miliardi di euro, in crescita di 1,338 miliardi, ossia dello 0,9%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Da rilevare che nei primi 4 mesi dell’anno le entrate avevano registrato un incremento dell’1,9%.

Analizzando nel dettaglio i dati pubblicati dal ministero dell’Economia e delle Finanze, le imposte dirette hanno registrato un gettito complessivamente pari a 77,378 miliardi di euro, in aumento del 3,6% (+2,681 miliardi) rispetto agli stessi mesi del 2014, le imposte indirette sono invece scese dell’1,8% (-1,3 miliardi) a 74,302 miliardi di euro.

Si confermano in aumento le entrate dell’Iva per effetto dell’andamento positivo della componente relativa agli scambi interni e dei versamenti dovuti in base all’applicazione del meccanismo dello “Split Payment”, mentre risulta negativa la variazione registrata dalle importazioni dai Paesi extra-UE.

Le entrate relative ai giochi presentano, nel complesso, una crescita del 3,9% (+189 milioni di euro) mentre quelle da accertamento e controllo mostrano un gettito in aumento del 3,7%.