Fintech, aumento di capitale da 320 milioni di euro per Satispay. Partecipa anche Mediolanum Gestione Fondi

28 Settembre 2022, di Valentina Magri

Satispay, fintech italiana dei pagamenti via smartphone, ha  annunciato oggi un nuovo round di serie D da 320 milioni di euro. Grazie all’operazione, la fintech ha superato la soglia di valutazione di 1 miliardo, diventando così un unicorno. Il round è stato guidato dal fondo di venture capital newyorchese Addition. Hanno partecipato all’operazione anche Greyhound Capital (azionista dal 2018), Coatue, Lightrock, Block Inc. Tencent e Mediolanum Gestione Fondi sgr, tutti entrati nel 2021.

L’operazione si è delineata a seguito dell’attenzione manifestata dal mercato, subito dopo il precedente round di serie C, nei confronti del super network creato da Satispay. La raccolta si è così rapidamente strutturata a breve distanza dal precedente round concludendosi molto positivamente. Il perfezionamento del round è soggetto all’autorizzazione delle autorità competenti. L’operazione era attesa: i rumor parlavano fin da luglio 2022 di un round da 134 milioni di euro, guidato da Addition. Si tratta del nono aumento di capitale per Satispay, che porta così la sua raccolta totale a oltre 450 milioni dalla sua nascita. Alberto Dalmasso, co-fondatore e ceo di Satispay, ha commentato:

Siamo molto soddisfatti perché, a seguito di questo round, sentiamo di avere tutti gli strumenti e le risorse necessarie per realizzare la nostra visione: creare il prossimo network di pagamento leader in Europa. Non solo sentiamo di avere i capitali necessari, ma anche esperienza e competenze. Negli ultimi due anni siamo cresciuti moltissimo, più che raddoppiando la nostra customer base e lanciando in tre altri Paesi europei. Inoltre abbiamo coinvolto nel nostro team molti talenti che ci stanno aiutando a trasformare Satispay in una realtà più grande, strutturata e competitiva. È davvero un nuovo inizio e ci sentiamo più determinati che mai”.

Chi è Satispay

Satispay  è il super network di mobile payment alternativo alle carte di credito e debito, fondato nel 2013 da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta. Tramite la sua app Satispay permette agli utenti di pagare nei negozi fisici e online e scambiarsi denaro tra amici, oltre a offrire una serie di altri servizi come ricariche telefoniche, pagamento di bollettini, pagoPA e bollo auto e moto, donazioni, buste regalo e risparmi.

Oggi utilizzano Satispay oltre 3 milioni di utenti tra privati e esercenti, tra cui piccoli negozi ma anche grandi brand come Esselunga, Benetton, Carrefour, Boggi, Trenord, Eataly, Tigotà, Decathlon, Autogrill, Trenitalia e molti altri ancora. Satispay offre a tutti un’esperienza di pagamento semplice, immediata e sicura, e agli esercenti un modello di pricing trasparente e vantaggioso, senza costi di attivazione o canoni mensili, che prevede soltanto una commissione fissa di 20 centesimi per i pagamenti superiori ai 10 euro. Con sede a Milano e uffici in Lussemburgo e Berlino, l’azienda oggi conta 300 collaboratori e punta a diventare il prossimo network di pagamento di riferimento in Europa.