FidelityHouse International, boom di adesioni per i token: raccolti $3 milioni

26 Febbraio 2019, di Mariangela Tessa

C’è tempo fino al prossimo 13 aprile per aderire alla vendita pubblica dei token di Fidelity House International, società svizzera con sede a Lugano. L’operazione, che ha preso il via lo scorso il 21 febbraio, ha già raggiunto il Soft Cap in meno di 24 ore dall’apertura: sono già stati venduti, infatti, oltre 51 milioni di FIH Token che, al valore di mercato di Ethereum a cui sono associati corrispondono ad oltre 3 milioni di dollari.

Un risultato decisamente positivo alla luce del momento di crisi attraversato dal settore delle criptovalute. E che favorirà l’internazionalizzazione del modello di FidelityHouse, la cui mission principale è quella di offrire una piattaforma condivisa che sfruttando la blockchain offra contenuti di qualità. Grazie alla tecnologia alla base delle criptovalute, è possibile offrire agli autori servizi innovativi per tutelare il diritto d’autore.

“Con grande orgoglio annuncio il raggiungimento del Soft Cap in meno di 24 ore dall’apertura della Public Sale. Abbiamo già raccolto oltre 3 milioni di dollari: il 21 febbraio 2019 è stato, senza alcun dubbio, il giorno più importante dei miei 12 anni di carriera da imprenditore, consapevole soprattutto del valore di questo risultato in un contesto economico come quello attuale che ha sicuramente scoraggiato anche gli user crypto-friendly.

CEO FidelityHouse International: una “doppia vittoria”

Quindi questo traguardo è per noi una doppia vittoria e la conferma delle grandi potenzialità del prodotto e del modello di business che stiamo internazionalizzando” ha commentato Francesco Fasanaro , CEO e founder di FidelityHouse International.

Procede, dunque, a gonfie vele il processo di internazionalizzazione di FidelityHouse supportato da una roadmap finanziaria che ha incassato fin da subito risultati incoraggianti. Secondo una nota del gruppo:

“Sono ben 12 i soci (9 in Italia e 3 in Svizzera) che hanno creduto fin dal Round 1 nella scalabilità a livello globale del modello di business legato alla user generated content platform italiana”, prodotto di punta della digital agency padovana Horizon Group .

Anche il secondo Round, iniziato il 7 giugno con un’offerta pubblica di Equity Crowdfunding, ha fatto registrare risultati oltre le aspettative: “con ben 83 adesioni confermate ed un Hard Cap di 650 mila euro raggiunto anche in questo caso in meno di 24 ore, la campagna di FidelityHouse è stata la più performante della storia di MamaCrowd“.