FIAT, UN PORTALE PER IL B2B

1 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Anche con Fiat, adesso, acquisti on-line. Il Gruppo di Torino ha dato vita alla Fast Buyer, nuova societa’ di e-procurement che si rivolge al mercato per fornire, appunto, servizi di acquisto on line.

Fast Buyer in pratica sara’ un intermediario virtuale che offrira’ anche a societa’ esterne al Gruppo, un portale B2B (business to business) per svolgere in rete gli acquisti.

Questa attivita’ si affianca all’annunciata joint-venture paritetica sugli acquisti per l’auto che rappresenta uno dei punti di forza del patto con General Motors.

Fast Buyer nasce, cosi’informa la nota, con un portafoglio ordini potenziale di 5 miliardi di euro di acquisti (un euro vale 1936,27 lire); il fine ultimo e’ diventare leader di mercato in Italia, con un livello di transazioni superiore ai 15 miliardi di euro e piu’ di 10 mila aziende collegate in rete.

In prospettiva la societa’intende estendere la propria attivita’ anche in altri Paesi, sia in Europa che fuori. Tra le mire, in particolare si punta in America latina.

Presidente della nuiva societa’ sara’ Riccardo Bussolati, attualmente amministratore delegato di Unindustria; amministratore delegato sara’ Salvatore Serio.