FIAT: IL TITOLO SOPPORTA L’URTO DEI TAKE-PROFIT

12 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Fiat tutto sommato regge bene l’ondata di prese di profitto che sta interessando tutti i mercati europei, compreso quello italiano, dopo i rialzi della vigilia.

Il titolo del Lingotto perde poco meno di un punto percentuale. Ma in questa fase tutto è in movimento, come dimostra lo spazio che la vicenda Fiat occupa nella stampa italiana e internazionale.

Da ricordare che oggi è slittata l’assemblea dei soci di Italenergia, in cui Fiat dovrebbe ridurre la propria partecipazione.

Il Financial Times ha scritto oggi che le banche creditrici di Fiat pretendono le dimissioni del direttore finanziario
Damien Clermont, che avrebbe “permesso il forte incremento del debito del
gruppo”. Da Torino è arrivata una smentita.

Quanto a Paolo Cantarella, le sue dimissioni dalla carica di amministratore delegato di Fiat sono oggetto di articoli e intervsite.

Al quotidiano La Repubblica Cantarella ammette che si sono verificate pressioni esterne affinchè si dimettesse, e che lui ha deciso così per evitare che queste pressioni si scaricassero “sulla gente Fiat, che non se lo merita”. Parlando di errori, Cantarella ha parlato dell’Argentina, “che ci è costata troppo”.

Ora si prospetta lo scenario di una vendita anticipata dell’80% di Fiat Auto a General Motors.

Secondo Corrado Passera, amministratore delegato di IntesaBci, che è una delle banche creditrici di Fiat, “bisogna trovarsi nelle condizioni migliori per poter fare la cosa migliore: se si è troppo deboli non c’è che una scelta”.

Insomma vendere ora Fiat Auto significherebbe svendere. E del resto nulla è scontato.

Nel frattempo le banche si aspettano che dopo aver messo a punto un piano di ristrutturazione del debito, l’azienda lo metta in atto. Con chi?

“Spetta all’azienda – ha detto Passera – scegliere il management per compiere quel
percorso e la strategia per perseguirlo”.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.