FIAT HA DEBITI PER 6.1 MILIARDI DI EURO CHE SCADONO NEL 2010

25 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

‘La copertura dei debiti in scadenza e’ assicurata dalla buona liquidita”, ha detto l’amministratore delegato della Fiat. Marchionne ha ricordato che nel 2010 la Fiat ha in scadenza debiti per 6,1 miliardi di euro. ‘La Fiat esce piu’ forte da un anno intenso e difficile’ e’ il titolo delle slides illustrate dal numero uno del Lingotto in un incontro con gli investitori a Londra.

Marchionne ha poi confermato tutti gli obiettivi 2009. Ossia il risultato della gestione ordinaria per oltre un miliardo, cash flow industriale netto per piu’ di un miliardo, indebitamento industriale sotto i 5 miliardi. Intanto e’ stato siglato oggi da Fiat, Fim, Fiom, Uilm e Fismic un accordo per l’avvio della cassa integrazione straordinaria nello stabilimento ex Itca di Grugliasco (Torino). L’intesa sara’ ratificata presso la Regione Piemonte il 30 novembre.

Non avevi previsto l’euro a 1.50? E un rialzo a Wall Street di +60% in 7 mesi? Non fare altri errori: guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

La cigs, che segue l’esaurimento della cigo nello stabilimento che produce scocche per il gruppo Fiat, partira’ dal prossimo 7 dicembre, durera’ 12 mesi e terminera’ il 5 dicembre 2010, coinvolgendo 500 lavoratori a rotazione e secondo le necessita’. ‘Non c’erano alternative – dice il responsabile Auto della Fismic, Vincenzo Aragona – la cassa straordinaria garantisce che i lavoratori rimangano in forza all’azienda’. (ANSA)