FIAT, ACCORDO FATTO MARCHIONNE CEO CHRYSLER

10 Giugno 2009, di Redazione Wall Street Italia

Fiat e Chrysler hanno finalizzato oggi l’alleanza strategica globale, in cui il Lingotto avrà una partecipazione del 20%. Il nuovo gruppo sarà operativo immediatamente, informa una nota congiunta. L’attuale AD di Fiat Sergio Marchionne assumerà la carica di Ceo del gruppo Usa, mentre Robert Kidder sarà il presidente. Il cda sarà formato da nove componenti. Di questi tre verranno nominati da Fiat, quattro dal governo Usa.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

La quota di Fiat aumenterà progressivamente fino a un totale del 35%. Tuttavia il Lingotto non potrà ottenere una partecipazione di maggioranza nel gruppo Usa fino a quando non verranno rimborsati tutti i fondi pubblici messi a disposizione dal governo Usa. Secondo Marchionne, l’alleanza tra Chrysler e Fiat segnerà la nascita della sesta casa automobilistica mondiale e farà sì che il gruppo Usa torni a essere un posto “forte, competitivo e premiante” in cui lavorare.

“Non ho dubbi che porteremo a termine l’impresa anche se che c’è bisogno di dimostrare che l’alleanza funzionerà”, dice Marchionne in una lettera ai dipendenti. Per il manager si tratta di un nuovo inizio per Chrysler e l’industria automobilistica del Nord America. Marchionne spiega poi che il processo di trasferimento della tecnologia, delle piattaforme e dei motori e cambi comincerà nelle prossime settimane.