Ferrari sbarca a Wall Street: ecco il potenziale di rialzo

19 Ottobre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – In base alle ultime indiscrezioni dovrebbe chiudersi oggi intorno alle 16 (ora locale) la registrazione delle richieste di prenotazioni per la quotazione a Wall Street, il prossimo 21 ottobre, della Ferrari.

I più informati sul dossier della casa di Maranello sostengono che la domanda per le azioni Ferrari è stata da subito molto forte andando ben oltre la quota messa in offerta di 18,8 milioni. Ora si scommette sul possibile rilancio del prezzo.

Solo domani sera, martedì 20 ottobre, sarà annunciato in via ufficiale l’effettivo prezzo di collocamento e si attende una correzione al rialzo rispetto all’attuale forchetta che è compresa tra 48 e 52 dollari con un ritocco che potrebbe raggiungere anche il 20%.

Se le attese dovessero essere confermate, l’Ipo del 10% di Ferrari riuscirebbe a oltrepassare la soglia di 1,1 miliardi, permettendo così a Fiat Chrysler di ridurre il suo indebitamento e al tempo stesso di investire.

Se invece venisse fissato un prezzo massimo di 52 dollari, il collocamento porterebbe nelle casse di Fca circa 893 milioni di dollari. (ACA)