Ferrari: in Giappone vendite auto cresceranno +30%

9 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

TOKYO (WSI) – In Giappone le Ferrari sono sempre piu richieste. Merito del miglioramento delle prospettive economiche del Paese. Le vendite di auto con il Cavallino rampante cresceranno infatti del 30% quest’anno, grazie anche alle politiche accomodanti del primo ministro Shinzo Abe.

Le politiche della Abenomics stanno trascinando fuori il Paese da un periodo durato 15 anni di deflazione (caratterizzato da decrescita e inflazione). La casa automobilistica italiana deve ringraziare il miglioramento dell’economia nipponica. Lo ha ammesso Giuseppe Cattaneo, a capo del business dell’azienda in Estremo Oriente e quindi anche in Giappone.

In un’intervista concessa a ‘Bloomberg’ a Tokyo, il manager ha detto che il mese scorso le vendite sono salite al ritmo più alto degli ultimi 14 mesi. La terza maggiore economia al mondo sta crescendo e si sta diffondendo un certo entusiasmo tra i consumatori.

“Queta nuova euforia, che si può osservare stando a Tokyo, è legata all’Abenomics” e ha spinto in rialzo le vendite. “Abbiamo una performance positiva qui nel 2013 rispetto al 2012”. Il fatturato di Ferrari in Giappone è aumentato del 28% nei primi tre mesi dell’anno.