Fed: nuova liquidita’ in arrivo, lo crede il 93% dei money manager

11 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Non ci sono dubbi tra gli operatori di borsa: il prossimo 3 novembre la Fed annuncera’ l’adozione di nuove misure di allentamento monetario. Tradotto: tornera’ ad acquistare asset tra cui Treasury.

Stando a un sondaggio condotto dall’emittente televisiva CNBC, il 93% circa del campione (composto da 70 persone tra economisti, gestori di fondi e trader) e’ convinto che la banca centrale americana allarghera’ il suo portafoglio con nuovi asset finanziari. La percentuale e’ cresciuta dal 69% emerso dal medesimo sondaggio svolto sole due settimane fa.

Tra coloro che sono sicuri dell’arrivo di un piano di Quantitative Easing 2, l’86% (dal 38%) crede che l’annuncio arrivera’ alla prossima riunione di inizio novembre. Quanto varra’ il piano di riacquisto di Treasury, ma non solo? In media la stima e’ pari a $500 miliardi ma le aspettitive piu’ contenute si fermano a $100 miliardi, quelle piu’ generose arrivano a $1500 miliardi.

Secondo la maggioranza degli operatori intervistati, la Fed non dira’ tutto e subito, come fece nel 2009: il governatore Bernanke annuncera’ di mese in mese, o su base trimestrale, quanto spendera’ per sostenere l’economia Usa immettendo nuova liquidita’ nel mercato.

Nel suo sondaggio, CNBC ha anche chiesto cosa c’e’ da aspettarsi il prossimo anno da parte della Fed. Il 37% degli intervistati crede che verranno abbassati i tassi di interesse sulle riserve. Non lo pensa il 48% del campione. Quanto al target sull’inflazione, il 20% e’ convinto che sara’ rivisto al rialzo dall’attuale 2%.