È “febbre” da Apple: si parla già del titolo verso quota $1.000

di Redazione Wall Street Italia
4 Aprile 2012 06:57

New York – Sembra inarrestabile il rialzo del titolo Apple. Analisti sempre più ottimisti sull’andamento del titolo grazie all’enorme successo globale riscosso dai due prodotti di punta: l’iPhone e l’iPad. E ancora una volta dovrebbe fare la storia: si parla della possibilità che raggiunga, e superi, i $1.000 per azione, diventando il primo titolo Usa a raggiungere un valore di mercato di $1 trilione ($1.000 miliardi).

È già la società più capitalizzata al mondo, con numeri ben superiori anche al Pil (Prodotto Interno Lordo) di diversi paesi. Ma dovrebbe continuare a dominare il mercato e a battere ancora dei record, grazie alla forte crescita della domanda dai mercati emergenti (prima di tutto la Cina) e dunque alla maggiore domanda di iPhone e iPad.

E dopo l’ultima raccomandazione ottimista degli analisti, nella giornata di ieri chiude con +1,73%, a $629,32 per azione. Con $1.000 per azione raggiungerebbe una capitalizzazione di mercato pari a $932,4 miliardi.

“La febbre da Apple si sparge come un incendio in giro per il mondo”, ha scritto nel suo report Brian White, analista di Topeka Capital Markets. Ovviamente il suo giudizio è un solido Buy. Il target è $1.001. Un buon +59% rispetto alla chiusura di ieri. Conferma la possibilità che il valore di mercato raggiunga $1 trilione.

Tra i grandi nomi, ottimista anche Gene Munster, analista di Piper Jaffray. Convinto che l’introduzione del nuovo iPhone darà un nuovo slancio al titolo. “Potrebbe raggiungere $1.000. Siamo convinti che la Apple continuerà a guidare il mercato globale dei dispositivi mobili”. Prezzo del titolo che potrebbe essere raggiunto già nel 2014.