FCA: vendite in Europa +11,9%, quota di mercato sale al 7%

17 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Buone notizie per il mercato dell’auto in Europa. Nel mese di febbraio la crescita delle immatricolazioni ha accelerato il passo, a conferma del rafforzamento dei fondamentali economici dell’area e anche sulla scia del crollo dei prezzi del petrolio e degli sconti lanciati dai concessionari, che hanno incoraggiato gli acquisti soprattutto di Volkswagen, BMW e Renault.

Molto bene ha fatto FCA, con le immatricolazioni che hanno segnato un balzo +11,9% su base annua, a 65.060 vetture. La quota di mercato in Europa è salita al 7% dal 6,8% precedente. Tra i singoli marchi, boom delle vendite per il marchio Jeep, +200% a
6.066 unità. Fiat +5,5%, Lancia/Chrysler +5,8% e Alfa Romeo (+3,3%).

In generale, le immatricolazioni in Europa sono cresciute del 7% su base annua a più di 958.100 veicoli, stando a quanto ha riportato l’ACEA in un comunicato. In espansione tutti i cinque principali mercati.

Il maggior balzo è stato riportato dalla Spagna, dove i programmi del governo a sostegno del settore hanno garantito un rialzo delle vendite +26%; le vendite sono salite +13% in Italia e +12% in UK. In Germania l’aumento è stato del 6,6% e in Francia del 4,5%.

Tra i grandi marchi, Volkswagern ha incassato un balzo delle vendite +11%, Renault ha fatto +9,8%, mentre le vendite europee di BMW sono salite del 16%. (Lna)