FAMIGLIE, DEBITI OLTRE I 400 MILIARDI

15 Maggio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Le famiglie italiane sono sempre più indebitate. Nel corso dell´ultimo anno, infatti, tra mutui-casa e finanziamenti per acquisti vari, come auto nuove o tv al plasma, hanno chiesto a banche e società finanziarie prestiti per 45,9 miliardi in più rispetto ai dodici mesi precedenti.

Con INSIDER puoi guadagnare in un mese piu’ del tuo stipendio di un anno. Clicca sul
link INSIDER

Gli italiani quindi sono un popolo sempre più indebitato. Secondo gli ultimi dati di Bankitalia, pubblicati nel supplemento al Bollettino statistico di maggio, nel marzo scorso il totale dei prestiti concessi ha superato la soglia dei 400 miliardi di euro, toccando quota 403,8 miliardi, in aumento del 12,8% rispetto a ai 357,9 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. L´incremento è significativo anche nel confronto con i 397,4 miliardi di febbraio: in un solo mese i prestiti sono infatti aumentati dell´1,6%.

A registrare l´ennesimo boom è soprattutto il credito al consumo, che si sta allargando a macchia d´olio per le poche disponibilità finanziarie delle famiglie ma anche per il diffondersi di offerte sempre più vantaggiose. Gli acquisti si fanno quindi con i prestiti: a marzo ammontavano ad oltre 45,8 miliardi di euro contro i 39,5 del 2005. E a crescere sono soprattutto i crediti superiori ai 5 anni: in base ai dati raccolti da Bankitalia, a marzo i prestiti concessi da banche e società finanziarie erano in totale pari a 17,2 miliardi di euro, il 36,5% in più rispetto ai 12,6 miliardi dello stesso mese del 2005.

Ma a pesare sui portafogli degli italiani sono anche i prezzi astronomici delle case. I prestiti oltre 5 anni per l´acquisto di abitazioni, si legge tra i dati del Bollettino, ammontavano a marzo scorso a circa 221 miliardi, con un aumento del 2% rispetto a febbraio e del 20,2% rispetto a marzo 2005. Fortemente preoccupati i consumatori del Codacons secondo cui «l´indebitamento degli italiani è preoccupante e rischia di portare al fallimento i bilanci di migliaia di famiglie».

Copyright © La Repubblica per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved