FAMIGLIA BIN LADEN DETIENE QUOTA IN HYBRIDON

25 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Uno dei fratelli di Osama bin Laden e una famiglia di banchieri sauditi sospettati di avere rapporti con la rete terroristica del miliardario ricercato dagli USA, detengono una quota del 28% nella societa’ di biotecnologia Hybridon.

Lo riferisce il quotidiano americano Boston Herald, il quale, citando documenti della Securities and Exchange Commission (SEC) – la Consob americana – ha riportato che Yahia M.A. Laden possiede una partecipazione del 16% nella societa’ di Cambridge, nel Massachussetts.

Inoltre, il Boston Herald ha aggiunto che un altro azionista e’ membro di una famiglia saudita proprietaria di una banca accusata di trasferire denaro a organizzazioni collegate col gruppo terroristico di Osama.