Facebook scalda i motori per l’Ipo: punta a raccogliere $13,6 miliardi

4 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Potrebbe arrivare a raccogliere fino a 13,6 miliardi, con una valutazione di mercato compresa fra i 77 e i 96 miliardi di dollari. Dal road show in corso per l’Ipo, Facebook ha comunicato l’intervallo di prezzo a cui offrira’ gli oltre 337 milioni di titoli oggetto della collocazione in borsa.

Si tratta di $28-35 ad azione. Al massimo della forchetta di prezzo potrebbe arrivare a raccogliere fino a $13,6 miliardi. A Mark Zuckenberg, il fondatore, andra’ il 57,3% dopo l’Ipo. In questo modo il manager diventra’ piu’ ricco di Steve Ballmer di Microsoft.

La societa’ sta tenendo una serie di incontri con gli investitori istituzionali e dovrebbe sbarcare sul Nasdaq il 17 o 18 maggio.

Dal road show e’ emerso, inoltre, il valore di ogni utente in termini di ricavi. In media nel 2011 sono entrati nelle casse del social network $4,34 per ognuna delle oltre 900 milioni di persone che lo utilizzano. Quanto “vale” un utente per la societa’ varia molto in base al Paese: i maggiori ricavi pubblicitari da americani e canadesi, al secondo posto gli europei.

Facebook e’ una delle matricole di borsa piu’ attese della storia e le banche collocatrici prevedono una partecipazione impressionante sia degli investitori istituzionali che dei privati. Si parla gia’ di un aumento della quota riservata ai piccoli azionisti, che dovrebbe essere portata al 20-25% dell’offerta totale, per cercare di soddisfare il piu’ possibile quella che si prospetta essere una domanda record.