F35 non sono sicuri. Usa li lasciano tutti a terra

4 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Pentagono ha annunciato la decisione di lasciare a terra tutti gli F35 fino al completamento di una serie di ispezioni aggiuntive sul motore costruito dalla Pratt & Whitney.

Direttive sono state emanate dagli uffici del programma F-35, dall’Air Force e dalla Marina in cui si ordina la sospensione di tutti i voli degli F35 a seguito di un incendio scoppiato il 23 giugno su un caccia F-35A dell’Air Force in una base della Florida mentre il pilota si preparava al decollo.

Ulteriori indagini che dopo l’incidente, che fortunatamente non ha provocato vittime, sono state rese necessarie. É stata inoltre sospesa la trasvolata dell’Atlantico di alcuni esemplari dell’aereo che avrebbero dovuto partecipare al Farnborough International Airshow e al Royal International Air Tattoo, due importanti eventi per l’industria militare mondiale, in Gran Bretagna.

L’Italia ha intenzione di acquistare fino a 60 esemplari del modello A (a decollo orizzontale convenzionale) e 30 del modello B (a decollo verticale, per la portaerei Cavour) e nonostante le infinite polemiche su questo tipo di veicoli, il ministro della Difesa, Pinotti, ha ribadito che gli F-35 restano al momento in sospeso fino a quando non sarà messo a punto il Libro Bianco della Difesa e che resta confermato solo l’ordine di sei velivoli per i quali è già stato perfezionato l’acquisto.