EXIT STRATEGY: NON ANCORA, SAREBBE RISCHIOSO

2 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Bisognerà cominciare a ritirare le misure anti crisi “due-tre mesi prima” che la disoccupazione raggiunga i picchi massimi per poi iniziare ad attenuarsi, ha affermato il direttore del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn. Tenuto conto che lo stesso Fmi prevede che i tassi di disoccupazione aumenteranno per un anno ancora circa, questo implica che il lancio delle “exit strategies” potrebbe iniziare attorno all’estate del 2010. “Ma non è ancora il momento, anzi sarebbe anche un rischio” iniziare a lanciarle ora, ha avvertito in un intervista a France 24.

“Davanti a noi abbiamo tra i dieci e i dodici mesi di aumento della disoccupazione – ha rilevato il direttore dell’Fmi -. E quindi peer la gente che perderà il lavoro nei mesi a venire, la crisi non è finita. Ci sono anche rischi che le cose vadano peggio, ma non penso che accadrà, penso che il nostro scenario previsionale sia solido”. Quanto al lancio delle exit strategies, “il mio punto di vista è che quando saremo più o meno certi che la disoccupazione inizierà a calare – ha detto – due o tre mesi prima il prevedibile inizio del calo della disoccupazione, si potrà iniziare a invertire il meccanismo di bilancio”. Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare con titoli aggressivi in fase di continuazione del rialzo e difensivi in caso di volatilita’ e calo degli indici, basta accedere alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo ora: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!

Successivamente, durante una conferenza a Istanbul – dove l’Fmi sta iniziando gli incontri annuali con la Banca Mondiale – Strauss-Kahn ha affermato che al sistema monetario internazionale potrebbe servire una istituzione che funzionasse come una sorta di assicuratore globale, una “ultima spiaggia” per l’erogazione di fondi di emergenza, e che questo ruolo potrebbe essere svolto dallo stesso Fmi.

Proprio la mancanza di un sistema di questo tipo ha spinto molti paesi, in particolare tra i giganti emergenti ad accumulare enormi riserve in valuta estera, ha rilevato, che hanno contribuito a peggiorare gli squilibri mondiali. Tuttavia se si vorrà affidare all’Fmi anche questo compito bisognerà aumentare le sue risorse, ha concluso strauss-Kahn, secondo quanto riporta un comunicato dell’istituzione di Washington.

__________________________________________

Come era già accaduto all’ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush in Iraq, un manifestante ha tirato una scarpa all’indirizzo del direttore generale del Fondo Monetario Dominique Strauss-Kahn, che stava tenendo una lezione all’università Bilgi di Istanbul dove sono in corso i lavori del meeting annuale del Fondo. L’uomo è quindi stato fermato dai membri della sicurezza mentre cercava di avvicinarsi al palco. Altri manifestanti che cercavano di srotolare uno striscione sono stati allontanati dalla sala.

LA VICENDA – Strauss-Kahn stava tenendo una lezione agli studenti in una sala dell’ateneo gremita anche di giornalisti. Il direttore del Fondo stava parlando in maniera informale, in piedi sul palco senza giacca, quando è giunta accanto a lui, senza colpirlo, la scarpa da ginnastica di uno studente di circa 25 anni che ha iniziato a scandire slogan all’indirizzo del Fondo e ha cercato di avvicinarsi al palco per essere poi bloccato dai membri della sicurezza. Strauss-Kahn invece, che si è allontanato d’istinto quando la scarpa è piombata sul palco, è stato portato via dalle guardie del corpo. All’esterno dell’ateneo si stava svolgendo una manifestazione di protesta degli studenti fronteggiata dalle forze di sicurezza.