Everest mette a disposizione gratuitamente la relazione trimestrale Market Vista sull’outsourci

26 Giugno 2008, di Redazione Wall Street Italia

Oggi è stato pubblicato il primo numero di Market Vista, una nuova ed efficace relazione di approfondimento a tiratura trimestrale sull’attività e le tendenze globali di outsourcing e offshoring redatta dall’ Everest Research Institutee disponibile gratuitamente su richiesta. Per richiedere una copia gratuita di Global Sourcing Market Vista: Q1 2008, visitare il sito all’indirizzo www.everestresearchinstitute.com. Le relazioni trimestrali Market Vista pubblicate dall’Istituto presentano dati e analisi riguardanti molteplici aspetti. Tra questi: tendenze degli accordi nel mercato dell’outsourcing e dell’offshoring; modelli captive comprendenti divulgazione, espansione e dismissione di nuovi centri; location analysis attuale ed emergente compresi rischi, opportunità e iniziative statali; potenziamenti dei principali fornitori riguardanti, fra l’altro, attività di transazione, cambiamenti nel modello di consegna, fusioni e acquisizioni e alleanze; analisi degli sviluppi principali delle prime 20 società di servizi finanziari del mondo. In particolare, le analisi proposte nel primo numero di Market Vista relativo al primo trimestre 2008 si concentrano sulle città dell’Europa dell’est e sulla situazione generale dei fornitori cinesi. “Stiamo perfezionando l’informazione trimestrale relativa al settore globale dell’outsourcing e dell’offshoring prendendone in considerazione tutti gli aspetti come, ad esempio, accordi di outsourcing, captive, ubicazioni e fornitori” ha dichiarato Peter Bendor-Samuel, Presidente dell’Istituto e Fondatore/CEO diEverest Group. “Per superare le crescenti difficoltà dell’outsourcing globale, Market Vista si prefigge di garantire ai leader dell’approvvigionamento globale informazioni di ampio respiro che gli consentano una gestione efficace di rischi e opportunità immediate.” Market Vista trae vantaggio dall’autorevolezza dell’Everest Research Institute in fatto di ubicazione offshoring e tendenze captive. “Tra gli utenti competenti dell’offshoring è sempre più diffusa la consapevolezza di quanto sia indispensabile conoscere il contesto più ampio dei cambiamenti in atto nel settore” ha spiegato Nikhil Rajpal, Practice Head, Servizi globali, Everest Research Institute. “Market Vista, ad esempio, integra l’analisi delle strutture dei costi di ubicazione con le fluttuazioni di valuta per offrire un quadro olistico dei problemi da gestire.” Market Vista: Sintesi primo trimestre 2008 Panoramica del settore Il primo trimestre 2008 ha praticamente confermato l’impennata delle transazioni di outsourcing rilevata nei due trimestri precedenti. L’Europa è in costante ascesa nel settore dell’outsourcing e ha contribuito per il 36% alle transazioni sottoscritte nel primo trimestre 2008. Nel corso di questo stesso periodo, gli acquirenti europei hanno perfezionato alcuni importanti accordi di BPO (Business Process Outsourcing, esternalizzazione di processi aziendali). Molte funzioni di BPO e ITO (IT operations Outsourcing, esternalizzazione dei servizi informatici) sono state caratterizzate da una maggiore attività rispetto al quarto trimestre 2007. Espansione delle captive Contrariamente a ogni speculazione di mercato, le captive sono in continua crescita. Nel primo trimestre 2008, si sono avviate 15-20 nuove captive in varie zone geografiche. Nel contempo, importanti multinazionali del calibro di Unilever, Shell e AOL hanno comunicato i propri piani per la cessione di captive offshore questo trimestre. Servizi finanziari: punti salienti I servizi finanziari hanno contribuito per il 14% a tutte le transazioni sottoscritte nel primo trimestre 2008, dominato da alcuni rilevanti accordi conclusi da banche, agenzie di compravendita e fondi comuni d’investimento che hanno così spostato l’orientamento dal settore delle assicurazioni. La crisi del credito, risoltasi in una fase discendente del settore, potrebbe esercitare un impatto misto sul settore dell’offshoring, caratterizzato da un maggiore impulso per i servizi di offshoring e, di contro, da termini potenzialmente più lunghi per il perfezionamento degli accordi. Luoghi dell’offshore India, Filippine e alcuni paesi dell’Europa dell’est come la Repubblica Ceca e la Romania hanno conosciuto una rilevante attività offshore. Nuove ubicazioni si stanno proponendo come potenziali alternative offshore. Tra queste: Tailandia, El Salvador, Paraguay, Uruguay, Honduras e Repubblica Dominicana. È probabile che l’apprezzamento del real brasiliano determini una riduzione dell’arbitraggio di costo del Brasile dal 35 al 25% circa. In Argentina, l’inflazione dei salari potrebbe aumentare vertiginosamente a causa dell’aumento dei salari minimi del 10% registrato nel quarto trimestre 2007. In alcune città dell’America Centrale, prima fra tutte Monterrey, un incremento dell’attività degli attori ha alimentato la preoccupazione per pressioni a medio termine sul lavoro specializzato. Espansione dei fornitori Il primo trimestre 2008 ha fatto segnare un’intensa attività di Fusioni e acquisizioni e di alleanze, con il perfezionamento di 15 transazioni di Fusioni e acquisizioni e 18 alleanze. Dodici fornitori hanno annunciato l’ampliamento dei loro modelli di destinazioni di consegna. I fornitori offshore hanno privilegiato l’espansione in destinazioni a basso costo dislocate nella regione Asia Pacifico e nell’Europa orientale, mentre i fornitori tradizionali hanno fatto convergere il loro interesse verso le Americhe. Market Vista è un servizio in abbonamento che pubblica quattro relazioni l’anno. Per informazioni su Market Vista o altri servizi di ricerca, visitare http://www.everestresearchinstitute.com, e-mail [email protected] o chiamare il numero +1-214-451-3110. Informazioni su Everest Research Institute Everest Research Institute(www.everestresearchinstitute.com) funge da fonte centrale di informazioni strategiche oggettive e indipendenti, analisi e approfondimenti concretizzabili per importanti società, fornitori di servizi e investitori operanti nel mercato globale dell’outsourcing e dell’offshoring. L’istituto si occupa di questioni attinenti l’approvvigionamento sia di processi aziendali che di tecnologie IT, fornendo alla comunità globale dell’outsourcing e dell’offshoring informazioni che consentono l’elaborazione di strategie e l’instaurazione di rapporti altamente produttivi e sostenibili. L’illustre Comitato di Consulenza dell’Istituto, dirigenti seniore leader d’opinione sovrintendono all’operato dell’istituto onde accertare che esso sostenga appieno le esigenze commerciali di società, fornitori di servizi e investitori. I membri dell’Everest Research Institute hanno accesso a ineguagliabili servizi di consulenza e analisi, tra cui analisti dell’Istituto Everest, rapporti approfonditi su importanti argomenti attinenti l’outsourcing e l’offshoring, libri bianchi su eventi destinati a plasmare il mercato e seminari via Web intesi a fornire approfondimenti e informazioni su importanti tendenze del mercato. Il ricco bagaglio di conoscenze ed esperienza dell’istituto mette a disposizione dei membri una prospettiva unica del mercato e il margine competitivo necessario per poter sfruttare le opportunità emergenti. Everest Group è una società di consulenza strategica operativa di portata globale con uffici in centri finanziari di spicco quali Dallas, Gurgaon (India), Londra, Amsterdam, New York, Toronto e Melbourne. Leader del settore sin dal 1991, data di istituzione del comparto di consulenza per l’approvvigionamento, l’Everest Group si è guadagnato una reputazione mondiale in quanto a innovazione continua poiché aiuta i propri clienti a trarre il massimo valore dalle loro attività, il che comprende strategie e l’implementazione di soluzioni per la gestione dell’approvvigionamento. Everest ha creato l’ Everest Research Institutequale fonte centrale di informazioni di settore. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito Web agli indirizzi www.everestgrp.com e www.everestresearchinstitute.com. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

The Point GroupScott Tims, +1 214-378-7970 int. 278cellulare [email protected] Cook, +1 214-378-7970 int. [email protected]