Europee: Lega primo partito, come cambia l’agenda di governo

27 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

Con i risultati delle europee, che hanno decretato la Lega di Matteo Salvini come primo partito e il crollo del Movimento Cinque Stelle a favore del Pd,  come cambierà il governo?

Se finora  era a trazione pentastellata, il timone potrebbe passare nelle mani leghiste e dettare l’agenda dei prossimi mesi. In conferenza stampa, Salvini  ostentando il rosario ha affermato:

 “Ringrazio chi c’è lassù che non aiuta Matteo Salvini, ma aiuta l’Italia e l’Europa a ritrovare speranza, orgoglio, radici e sicurezza. Non ho mai affidato al cuore di Maria il voto o il successo di un partito ma il futuro e il destino di un paese e di un continente”

Sugli alleati Salvini sottolinea che sono “amici” e che rispetterà il contratto di governo firmato con i Cinque Stelle.

I miei avversari sono Renzi, Zingaretti e Boschi del Pd, gli amici dei 5 stelle sono alleati, non sono e non saranno mai avversari. Ho firmato un contratto che vale 5 anni e per quello che dipende dalla mia volontà durerà 5 anni”.

Esclude crisi di governo il capogruppo leghista Riccardo Molinari per cui nell’agenda di governo entreranno presto sia la flat tax, misura tanto voluta dal Carroccio che i lavori della Tav.

Non abbiamo intenzione di usare questo risultato per mettere in crisi il governo. Anzi, insieme M5s e Lega siamo oltre il 50%. Certo, il nostro risultato ci dà più forza per mettere al centro i nostri temi: dalle infrastrutture alla Flat Tax.

Elezioni europee in linea con quanto anticipato dai sondaggi, dicono gli analisti di MPS Capital Service, mentre per Barclays in Italia sono improbabili le elezioni anticipate, ma il nuovo rapporto di forze tra i due partiti di maggioranza in Italia potrebbe essere percepito in modo comunque negativo dai mercati lo dicono gli analisti di Barclays.

La Lega non avrebbe interesse a rischiare una nuova tornata elettorale. Allo stesso tempo il Presidente della Repubblica non sembra intenzionato a favorire una situazione di instabilità a pochi mesi dalla Legge di Bilancio 2020Legge di Bilancio 2020.