EUROLANDIA: PIL, +0,9% NEL SECONDO TRIMESTRE 2000

14 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Prodotto interno lordo della zona euro è cresciuto dello 0,9% nel secondo trimestre del 2000 rispetto al trimestre precedente mentre rispetto allo stesso periodo del 1999 l’incremento è stato del 3,8%.

Su base trimestrale la crescita del Pil per l’intera Ue è identica a quella della zona euro,
mentre su base annuale è stata del 3,7%.

I dati provvisori resi noti oggi da Eurostat seguono il +0,9% del primo trimestre per la
zona euro e il +0,8% per l’intera Ue. Su base annuale nel trimestre precedente la crescita era stata rispettivamente del 3,6% e del 3,5%.

Tra le componenti del Pil, le esportazioni hanno registrato un’accelerazione sia nella zona euro che nell’intera Ue, rispettivamente del 3,5% e del 3,4%, così come le importazioni (+4,2% e +3,8%).

La crescita della spesa delle famiglie per consumi finali è cresciuta leggermente, toccando l’1% in entrambe le zone.

La crescita europea è rimasta comunque inferiore al +1,3% degli Usa nel secondo trimestre (1,2% nel primo) e al +1% del Giappone (comunque in
rallentamento dopo il +2,5% nel primo trimestre).