EURO: SPINTA DI BREVE PERIODO? PER CITIGROUP SI’: MA A UNA CONDIZIONE

16 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

L’euro potrebbe ricevere una spinta di ‘breve-periodo’ se si innescasse il meccanismo per inviare ad Atene aiuti dall’Ue, sostiene Citigroup.

‘Se l’assistenza dell’Ue venisse finalmente attivata, risolvendo almeno il problema della liquidita’ e facendo partire la questione solvibilita’, la discesa dell’euro sarebbe bruscamente ridotta’, scrivono in un rapporto gli analisti Michael Hart da Londra e Steven Englander da New York.

Intanto, al suo arrivo a Madrid per la riunione dell’Eurogruppo, il presidente Jean Claude Juncker ha affermato che “non ci sono indicazioni che la Grecia chiedera’ oggi l’aiuto” dei partner della zona Euro.

Juncker ha anche ribadito la sua convinzione che “non ci sia nessun altro paese in una posizione comparabile con quella della Grecia”.

Intanto oggi il cross eur/usd si attesta a 1,3517, lasciandosi così alle spalle il massimo della settimana ad un soffio dagli 1,37 usd. Ad aiutare ieri il dollaro alcuni dati migliori delle attese come l’Empire State e il Philly Fed mentre la produzione industriale è cresciuta in maniera più contenuta rispetto alle stime di mercato. L’euro continua a scontare invece ancora i timori per la crisi della Grecia.