EURO SENZA FRENI, TOCCA UN NUOVO MINIMO

3 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’euro continua a perdere terreno e segna un nuovo minimo contro il dollaro. In queste ultimissime battute la moneta unica viene scambiata per 0,8966 dollari.

Nonostante la recente decisione della Banca centrale europea (Bce) di aumentare i tassi di interesse, l’euro ha ceduto decimale su decimale.

C’è molto nervosismo tra gli analisti. Per molti di essi la Bce ha gravi responsabilità perchè non dovrebbe limitarsi a ritoccare il costo del denaro, ma dovrebbe intervenire sui mercati in difesa della moneta.

In Italia l’associazione di difesa degli utenti dei servizi di Borsa e finanziari (Adusbef) accusa Franconforte di impoverire le famiglie e chiede, con le dimissioni del presidente della Bce Wim Duisemberg, il rinvio dell’entrata in vigore dell’euro per tutti i cittadini.