EURO DEBOLE, GRANDE ATTESA PER BERNANKE

24 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Continua la debolezza dell’euro nei confronti di un biglietto verde, a sua volta indebolito dal calo della fiducia dei consumatori statunitensi, che ha frenato l’ottimismo per la ripresa economica.

Al momento il cross eur/usd scambia a 1,3537 dollari a fronte del prezzo di chiusura di ieri a 1,3509 dollari. L’attesa a questo punto è per le parole che saranno proferite dal presidente della Fed Ben Bernanke nella sua audizione al Congresso degli Stati Uniti, prevista per oggi e domani.

Da segnalare comunque che la curva del rapporto tra euro e dollaro si è portata nei giorni scorsi sui minimi di Maggio 2009 (1,354 dollari) e nel caso di un proseguimento della linea in senso ribassista si potrebbe raggiungere il bottom più vicino visto a 1,338 dollari. Resistenza a 1,378 usd.

La divisa di Eurolandia è rimasta sotto pressione nell’ultimo periodo per la crisi del debito della Grecia, e ieri ha risentito della discesa dell’Ifo tedesco.

L’indice tedesco, che misura la fiducia delle imprese, ha registrato infatti a febbraio il primo arretramento a sorpresa.

Confermata stamane inoltre un’economia in stallo della Germania, con il PIL del 4° trimestre in calo del 5% su base annuale.