Esplosioni a Manhattan: edificio collassato, quattro morti

13 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Tre esplosioni in due palazzine nel cuore di New York hanno provocato almeno quattro morti e il ferimento di una sessantina di persone. Nove i dispersi.

Una vasta coltre di fumo nero è uscita da un edificio a Manhattan, nel quartiere di East Harlem. Le telefonate sono incominciate ad arrivare alle 9.30 della mattina newyorchese per segnalare una serie di scoppi. La causa della deflagrazione è come si sospettava dovuta a una fuoriuscita di gas.

Il primo flash è stato mandato da Sky News. Reuters ha poi confermato che la deflagrazione è stata riportata in un palazzo di sei piani sulla 116esima, tra Madison Avenue e Park Avenue. Per ora il bilancio è di quattro morti sotto le macerie e 64 feriti. Si continuano a cercare nove persone che in teoria si trovano in una delle palazzine.

A New York tutto è successo dunque nelle prime ore della mattina. I vigili del fuoco si sono precipitati sul posto per salvare le tante persone rimaste intrappolate. Ci sono almeno 64 feriti, secondo quanto riportato dai vigili ai media.

Ancora non si conosce l’entità dei danni, ma saranno sicuramente molto severi.
[ARTICLEIMAGE]
Secondo l’emittente Cnn le due palazzine coinvolte sarebbero entrambe di cinque piani e abitate. Le palazzine sono state costruite prima del 1940.

In strada ci sono molti detriti. L’area interessata è molto vasta.