Indagine Cnbc: gli errori tipici dei risparmiatori raccontati dai consulenti

5 Luglio 2019, di Alberto Battaglia

In Italia la prudenza delle famiglie nella gestione dei propri risparmi, (ci sono quasi 1.500 miliardi di euro fermi sui conti correnti) potrebbe far pensare a una sostanziale distanza rispetto agli errori più clamorosi. Al di là delle numerose occasioni d’investimento perdute, le decisioni finanziarie fallimentari possono essere, in verità, le più disparate.

L’emittente americana Cnbc ha fatto una ricognizione fra alcuni consulenti finanziari negli Usa, mettendo in luce gli errori più grandi mai commessi dai loro clienti. Talvolta è l’avidità o la fretta di moltiplicare il proprio denaro a danneggiare il risparmiatore; oppure la generosità o la scarsa prospettiva.

Uno degli errori riferiti da Sophia Bera, fondatrice di Gen Y Planning, riguarda ad esempio uno degli investimenti preferiti dagli italiani: il mattone.

“Penso che il più grande errore da noi osservato sia quando i clienti acquistano una casa più costosa rispetto a quella che possono permettersi”, ha raccontato Bera, “se il tuo mutuo mensile sta assorbendo una quantità significativa del tuo reddito netto (il 40% o più), stai limitando davvero il denaro che dovresti destinare agli altri tuoi obiettivi finanziari… Raramente le case regalano la felicità che i clienti si aspettano”.

Un altro errore, legato alla pianificazione del futuro, riguarda la gestione delle eredità:

“Spendere una grande eredità per diversi anni, invece di usarla per finanziare una pensione sicura” è il grande errore raccontato da Cathy Curtis, founder e ceo di Curtis Financial Planning, “è stato doloroso da osservare ma, in qualità di advisor, ho un controllo limitato su ciò che un cliente alla fine decide di fare”.

La trappola dell’avidità è invece esemplificata dalla storia di Louis Barajas, founder e ceo di Wealth Management LAB:

“Nel corso degli anni, ho avuto diversi clienti che venivano da me riferendomi di investimenti con ritorni garantiti del 20% o più.
Li ho sempre avvertiti della realtà che sta dietro a un’occasione troppo bella per essere vera. Uno degli investitori ha ritirato 250.000 dollari dal proprio conto con me e l’ha investito in uno di questi investimenti ‘garantiti’. Sentii tramite un amico che poi aveva perso tutto”.

Sul versante opposto, la generosità nei confronti dei figli può essere un’altra trappola – e fra le più insidiose.

“In molti casi, il cliente mette al primo posto i figli ormai adulti, il che può mettere a repentaglio la loro possibilità di essere autonomi economicamente più in là nella vita.
E’ forse una delle situazioni più difficili che si possono incontrare”, ha dichiarato Diahann Lassus, cio di Lassus Wherley, “dover scegliere tra la famiglia e la propria salute finanziaria è dura oltre ogni limite. Tuttavia, potrebbe non esserci un altro supporto per te o la tua famiglia se finisci il tuo denaro”.