Enel: S&P taglia outlook da stabile a negativo

26 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Milano – Partenza in rialzo per le borse europee che sfruttano la buona intonazione di Wall Street (Dow Jones +0,31%, S&P500 +0,32%, Nasdaq 100 +0,32% e coi futures Usa che stamattina sono in progresso di circa lo 0,3%) e delle borse dell’Asia-Pacifico (Nikkei su di circa l’1,5% in recupero dai minimi di due mesi toccati ieri grazie alle ricoperture sui titoli più venduti di recente, bene Sidney, balza di quasi il 3% Seoul).

Nonostante l’avvio positivo di oggi, legato più che altro a ricoperture, sui mercati continua a dominare la preoccupazione di un rallentamento dell’economia globale sulla scia del programmato stop al programma di “quantitative easing” della Federal Reserve e delle recenti strette di molte economie emergenti.

EVENTI SOCIETARI

ENEL (EUR4,67): gli analisti di Nomura hanno alzato il target price da EUR4,90 a EUR5, il rating è neutral. S&P ha confermato il rating a lungo termine ad ‘A-‘ ed a breve termine a ‘A-2’ e modificato l’outlook da stabile a negativo.

GENERALI (EUR14,94): da stampa, domani si terrà un CdA in cui sarà probabilmente affrontato il nodo della svalutazione di Telecom.

TERNA (EUR3,362): gli analisti di Nomura hanno alzato il target price da EUR3,40 a EUR3,55, il rating è neutral.

MACRO, CAMBI E COMMODITIES

Secondo quanto riportato dal Financial Time, la Cina e altri investitori asiatici dovrebbero sottoscrivere una buona parte delle obbligazioni destinate a finanziare il Portogallo quando cominceranno a venire offerti il mese prossimo dal Fondo europeo per la stabilità finanziaria (Efsf).

In Germania i prezzi alle importazioni diffusi stamane hanno mostrato ad aprile una crescita dello 0,3% su mese e del 9,4% su anno, inferiore alle attese medie degli analisti che indicavano rispettivamente valori a +0,7% e +9,9%.

In giornata sono in arrivo l’indice di fiducia delle imprese (consensus 102,5 pts), mentre negli Stati Uniti sono previsti i dati sul Pl del primo trimestre 2011 (+2,1%) ed i consueti sussidi settimanali alla dicoccupazione (400 mila).

Il cambio Eur/Usd quota 1,4160 mentre il petrolio Wti scambia a USD101,5 al barile.

In leggero calo stamane il Bund future tedesco a 124,9 (-0,10%).

Copyright © UNICREDIT per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

*Questo documento e’ stato preparato da UniCredit Bank AG. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito il disclaimer ufficiale di WSI.