Emergenza coronavirus: avviso di garanzia a Conte e sei ministri

13 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Guai giudiziari per il premier Giuseppe Conte e i ministri Alfonso Bonafede, Luigi Di Maio, Roberto Gualtieri, Lorenzo Guerini, Luciana Lamorgese e Roberto Speranza.
Ai ministri è stato recapitato un avviso di garanzia dai Pm di Roma in merito ad alcune denunce provenienti da soggetti di varie parti in merito alla gestione dell’epidemia da Coronavirus.

Secondo una nota della presidenza del Consiglio, con questo avviso si comunica la trasmissione al Tribunale dei ministri degli atti di un procedimento nato da varie denunce provenienti da soggetti di varie parti d’Italia per i reati di epidemia, delitti colposi contro la salute, omicidio colposo, abuso d’ufficio, attentato contro la Costituzione, attentato contro i diritti politici del cittadino (art. 110, 438, 452 e 589, 323, 283, 294 c.p.).

La richiesta di archiviazione

Palazzo Chigi ha comunque chiarito che “la trasmissione da parte della Procura al Collegio, in base alle previsioni di legge, è un atto dovuto. Nel caso specifico, tale trasmissione è stata accompagnata da una relazione nella quale l’Ufficio della Procura ritiene le notizie di reato infondate e dunque da archiviare“.

Il comunicato di Palazzo Chigi precisa infine che il premier Conte e i ministri Bonafede, Di Maio, Gualtieri, Guerini, Lamorgese e Speranza “si dichiarano sin d’ora disponibili a fornire ai magistrati ogni elemento utile a completare l’iter procedimentale, in uno spirito di massima collaborazione”.