Elly Schlein nuovo segretario del Pd. Chi è e quali sono le sue idee sull’economia

di Pierpaolo Molinengo
27 Febbraio 2023 11:22

A vincere le primarie del Partito Democratico è una donna: Elly Schlein è diventata la nuova segretaria Dem.

Elena Ethel Schlein proviene da una famiglia italo-americana: alle spalle ha una storia ricca di parecchi spunti. Agostino Viviani, il nonno materno, è stato un famoso avvocato antifascista, mentre quello paterno Harry Schlein, proveniva da una famiglia ebraica di Leopoli ed era emigrato negli Stati Uniti.

Elly Schlein è nata in Svizzera il 4 maggio 1986: la madre è italiana, mentre il padre è americano. La donna vive a Bologna, dove ha conseguito una laurea in Giurisprudenza. La sorella Susanna, lo scorso anno, è stata vittima di un attentato ad Atene. Ha inoltre un fratello.

Chi è Elly Schlein

Elly Schlein, nata a Sorengo in Svizzera, si trasferisca a Bologna dopo aver conseguito la maturità liceale a Lugano.

Nel 2011, si laurea con il massimo dei voti in Giurisprudenza, discutendo una tesi di diritto costituzionale. Nel 2014 – a febbraio – decise di candidarsi con il Partito Democratico al Parlamento europeo, per la circoscrizione Italia nord-orientale. Si fece notare per una particolare campagna elettorale, che venne immediatamente ribattezzata Slow Foot: era, infatti, all’insegna della sostenibilità e aveva lanciato un hashtag, che divenne immediatamente virale, #siscriveschlein. Alle elezioni venne eletta con 53.681 preferenze.

Decide, però, di non ricandidarsi più al Parlamento europeo nel 2019 e si candida alle elezioni regionali in Emilia Romagna nel 2020, per la lista elettorale Emilia-Romagna Coraggiosa Ecologista e Progressista.

Viene nominata vicepresidente della Regione Emilia Romagna l’11 febbraio 2020 ed assessore con le deleghe regionali al Welfare al Patto per il Clima. Dopo le dimissioni di Enrico Letta da segretario nazionale del Partito Democratico a seguito del risultato del partito alle elezioni politiche, lo scorso 11 novembre 2022 Elly Schlein aveva annunciato la propria intenzione di candidarsi come nuova segretaria del partito nel corso di una diretta Instagram. Questo è il motivo per il quale ha scelto di tornare nel partito dopo sette anni di assenza.

Nella sua biografia non vi è solo la politica. Nel 2012 ha collaborato, in qualità di segreteria di produzione alla realizzazione di un documentario dal titolo Anija – La nave, che aveva come soggetto l’immigrazione albanese in Italia, che ha attraversato il mare Adriatico negli anni novanta. Il documentario ha vinto il David di Donatello come miglior documentario 2013.

La sorella maggiore, Susanna Schlein, 44 anni, è stata vittima di un atto intimidatorio avvenuto ad Atene: la sua auto è stata distrutta da un’esplosione. Si pensa a un attentato di matrice anarchica.

Le sue idee economiche

Quali siano le idee di Elly Schlein sull’economia lo si riesce ad evincere da una recente intervista rilasciata al quotidiano “Il Sole 24 Ore”, dove spiega che “l’attuale modello di crescita lineare è insostenibile produce più inquinamento, più riscaldamento, più disuguaglianze. Noi vogliamo essere al fianco delle imprese che investono e innovano, che creano lavoro stabile e di qualità, che rispettano l’ambiente e scommettono sull’economia circolare“.

Concentrandosi, invece, sulle politiche del lavoro, Elly Schlein spiega che provvedere a  “liberalizzare i contratti a termine con il decreto Poletti e facilitare i licenziamenti con il Jobs act è stato un errore. Dobbiamo andare in una direzione radicalmente diversa. Non basta creare nuova occupazione, bisogna che sia di qualità e che assicuri un’esistenza libera e dignitosa, mettendo fine alla concorrenza al ribasso sul terreno delle tutele e dei salari”.