ELEZIONI USA: NEGATA A GORE LA VERIFICA DEI VOTI

4 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il giudice Sanders Sauls del tribunale di primo grado di Tallahassee in Florida ha respinto la richiesta dei democratici per il conteggio manuale di 14.000 schede contestate.

La sentenza ha accolto in pieno le tesi sostenute dai legali del candidato repubblicano, George W. Bush, che si vede a questo punto spianata la strada verso la Casa Bianca.

David Boies, il leader della squadra legale di Al Gore, ha immediatamente presentato istanza d’appello, certificando la richiesta come materia di “estrema urgenza e importanza”.

Il ricorso, presentato alla Corte Suprema dello Stato della Florida, sara’ esaminato dai giudici non prima di domani.

(ULTIMO AGGIORNAMENTO 07:00 PM)

Per una copertura completa vedi ELEZIONI USA:
SPECIALE WALL STREET ITALIA