ECONOMIA USA: UNA LENTA RIPRESA ALL’ORIZZONTE

7 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Durante una conferenza sulla Nuova Economia organizzata dalla Haas School of Business della University of California Berkley, i partecipanti – dirigenti d’azienda e accademici – hanno espresso la propria opinione sul futuro dell’economia americana.

Sebbene un paio di manager abbiano anticipato una ripresa veloce – o a “V” – e’ opinione comune che l’economia si affacci a un lungo periodo di stallo.

“Penso che ci troviamo in una ripresa a “U”, ha commentato John Chambers, CEO di Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) riferendosi a un’economia che crolla e che poi rimane depressa per parecchio tempo prima di riprendersi. Chamber aveva previsto un andamento a “V” solo pochi mesi fa.

“Direi che e’ una “U” per gli USA e una “L” per la California”, ha invece aggiunto John Doerr di Kleiner Perkins Caulfield & Byers, la nota societa’ di venture capital che ha finanziato varie start-up high-tech e dot-com tra cui Amazon.com (AMZN – Nasdaq).

Doerr prevede infatti che l’economia california rimanga depressa a tempo indeterminato a causa della crisi energetica.

“La ripresa arrivera’, ma ci vorra’ parecchio tempo prima che si torni all’euforia del passato”, ha concluso Robert Lawrence, professore della JFK School of Government dell’universita’ Harvard, che ha suggerito la possibilita’ di una “J” al contrario in cui la ripresa economia non riacquista tutta la spinta iniziale.