ECONOMIA USA: SPESA AL CONSUMO AIUTERA’ RIPRESA

20 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Per la seconda settimana consecutiva e per la terza settimana su quattro, il report sulle vendite al dettaglio suggerisce che, il primo gruppo di tagli fiscali operati dal governo Bush, sta avendo un significativo impatto sulla spesa dei consumatori.

Questa recente maggiore forza potrebbe percio’ essere l’inizio di un fiorente periodo di spese da parte dei consumatori e potrebbe segnare l’inizio di un ritorno a tassi di crescita dell’economia piu’ sostenuti.

Il forte andamento delle vendite ridurra’ ulteriormente le scorte, portando a un recupero’ del settore manifatturiero molto presto.

I produttori manifatturieri stanno gia’ diminuendo fortemente le loro scorte, percio’ un addizionale spinta in questa direzione potrebbe portare il livello dei magazzini su troppo in basso. Questo stimolera’ la produzione industriale, in discesa da dieci mesi consecutivi ma che in luglio ha registrato la minore flessione di lungo questo periodo. Appena il settore manifatturiero recuperera’, gli investitori probabilmente se ne accorgeranno.

*Anthony Crescenzi e’ capo analista della sezione Capital Markets alla boutique finanziaria Miller Tabak & Co.

VEDI:


ECONOMIA USA: RIPRESA A ‘W’, MA SENZA GRINTA