Ecco il mostro Drakozel

8 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

E’ nato Drakozel, il nuovo mostro della crisi globale. Su Twitter e Facebook (ovviamente di gente che capisce qualcosa di mercati e non e’ in vacanza per l’ennesimo stupido ponte – cioe’ non in Italia ma in America) Mario Draghi, Nicolas Sarkozy e Angela Merkel incarnano da oggi la triade da incubo che accentra tutto il potere in Europa, sputando fiamme e affamando le popolazioni.

In teoria, come nei video-giochi di cui parlava il pessimo e fragile Tremonti (meno male che ce ne siamo liberati!) Drakozel fara’ tutto quanto in suo potere, agitando i suoi tentacoli da piovra “made in Goldman Sachs” per salvare l’euro dalla catastrofe, cercando di evitare il patatrac cosmico dell’eurozona. Gia’: il crack dell’euro avrebbe conseguenze devastanti per il capitalismo mondiale. Ma ci riuscira’? Mission Impossible?

Drakozel vorrebbe (ma non puo’) fare come il signor Ben Bernanke, gestore del piu’ grande e speculativo “hedge fund” del mondo, la Federal Reserve Bank (sede a Washington, DC – USA). Gia’ perche’ Drakozel oggi e’ un super-eroe con mezzi poteri, un mostro che fa paura ma di serie B, destinato a veder fallire ogni sua missione fin quando non trovera’ l’antidoto.

Cosi’ per adesso Drakozel non puo’ che terrorizzare i 492.387.344 cittadini dell’Unione Europea (stima Cia) minacciando con fuoco e fiamme e austerity e lacrime e sangue la schiavitu’ fisica e mentale delle popolazioni (poveri greci, poveri italiani, abituati per decenni alla Dolce Vita…) con la palla al piede di debiti che alimentano altri debiti. Drakozel vorrebbe usare il bazooka (acquisto bond stile Fed) invece… vede bruciare trilioni di carta straccia e tossica, quei titoli di stati periferici corrotti, con la complicita’ di bancacce in crisi di liquidita’ – zombie che dovrebbero star sotto terra ma camminao. Ah, ma quando e se trovera’ il Santo Graal, la cessione di sovranita’, cosa fara’ allora il nostro mostro targato UE?