E’ morto l’emiro del Kuwait, storico mediatore nella penisola araba

29 Settembre 2020, di Alberto Battaglia

E’ morto l’emiro del Kuwait, storico mediatore nella penisola araba

La regione mediorientale ha perso uno dei suoi storici mediatori, l’emiro del Kuwait, Sabah al-Ahmad al-Jaber al-Sabah, è morto oggi in una clinica statunitense all’età di 91 anni.
Era assurto alla guida del Paese nel 2006 e per quasi 40 anni era stato, in precedenza, un ministro degli Esteri di alto profilo.

All’appello lanciato da al-Sabah, ad esempio, rispose la coalizione guidata dagli Stati Uniti che diede il via alla prima Guerra del Golfo, causata dall’invasione irachena del Kuwait. Al-Sabah, la cui carriera diplomatica risale ai primi anni Sessanta, quando il Kuwait era ancora un protettorato britannico, si è costruito una fama di grande mediatore fra le tensioni della regione araba.
Secondo il Financial Times, “è stato determinante nel disinnescare le tensioni tra l’Oman e gli Emirati Arabi Uniti nel 2011 su un presunto giro di spie degli Emirati a Muscat”.

Un atteggiamento di mediazione che Al-Sabah mantenne anche nel 2017, quando si rifiutò di seguire l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti nel boicottaggio commerciale contro il Qatar, accusato di sostenere l’estremismo islamista.
L’emiro del Kuwait, al contrario, “tentò con scarso successo, di mediare la disputa in corso che ha diviso gli Stati del Golfo tra le crescenti tensioni con l’Iran rivale”.

Emiro del Kuwait, la successione

A prendere il comando del Paese, in una delicata fase economica, sarà il fratellastro di al-Sabah, Nawaf al-Ahmed al-Jaber al-Sabah. Lo sceicco Nawaf, 83 anni, aveva già ricevuto alcune responsabilità di governo in seguito all’aggravamento delle condizioni di salute dell’emiro del Kuwait, partito per gli Usa per ricevere le cure.

Riconquistare la fiducia degli investitori, preoccupati dalla riduzione di riserve di valuta estera che hanno motivato il downgrade da parte di Moody’s la scorsa settimana sarà fra le priorità del nuovo leader. Nella classifica dei paesi produttori di petrolio il Kuwait si trova al nono posto.