E’ L’ORA DI MANDARE A CASA IL GOVERNATORE DELLA FEDERAL RESERVE?

3 Dicembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, e’ sotto accusa di fronte alla commissione Finanza del Senato Usa per la gestione della crisi, nell’ambito delle audizioni in corso per la riconferma al mandato per altri 4 anni al vertice della Banca Centrale degli Stati Uniti.

DIRETTA WEB TV (orari da verificare)

Secondo quanto si e’ appreso in tarsa serata, le audizioni sono in questo momento sospese, per il “filibustering” e l’opposzione all riconferma, che non avverra’ tanto presto (anche se e’ quasi scontata). Da alcuni settori politici del Congresso sono partite critiche feroci all’operato di Ben Bernanke (detto nelle sale di trading di Manhattan “Ben Zimbawe Bernanke”) per la strategia attuata dalla Fed e dal ministero del Tesoro nel corso della crisi del 2008. Un piano di salavataggio per evitare il collasso che pero’ ha finito per favorire le grandi banche a scapito dell’occupazione e del benessere delle famiglie americane. Oggi il Wall Street Journal ha pubblicato un articolo che chiede che Ben Bernake non sia riconfermato alla presidenza della Banca Centrale degli Stati Uniti, perche’ se lo fosse ripeterebbe gli stessi errori degli ultimi 4 anni.